Indice articoli

Juan R. Posadas non era un trotskista ordinario; i socialisti cosmici, i benefici della guerra nucleare e la comunicazione coi delfini erano tutte parti del suo programma rivoluzionario. Matt Salisbury racconta la storia di uno dei pensatori politici più sconosciuti del mondo.

Pensiamo ai culti degli UFO, generalmente, come a cose naïf, a mascherate californiane, a spaventose sette religiose da giorno del giudizio universale, o persino ai gruppi neonazisti convinti che i dischi volanti operino da una base antartica segreta. Ma vi era un culto degli UFO all'estremo opposto dello spettro politico: un culto degli UFO trotskista. Erano denominati Posadisti, dal fondatore Juan R. Posadas, e come molti culti degli UFO, palesavano una lealtà feroce verso il loro “caro maestro”. (1) Credevano che gli incontri ravvicinati fossero la prova di civiltà socialiste superiori dal futuro della terra. La loro bizzarra credenza nei dischi volanti non fu canalizzata su qualche sfuggente entità dello spazio, ma “formata teoricamente” da Marx e Trotzkij, ed era per loro un'estensione logica del materialismo dialettico marxista. Posadas scrisse: “Viaggeremo su pianeti a milioni di anni-luce di distanza, nell'ambito della società socialista”.

Il loro fondatore era un leader del trotskismo latinoamericana, del ristretto gruppo che guidava la Quarta Internazionale dalla morte di Lev Trotzkij. Accanto ai loro testi esoterici “sui dischi volanti, sul processo della materia e dell'energia, sulla scienza, la lotta di classe rivoluzionaria e il futuro socialista dell'umanità” (2), predicarono il marxismo più ortodosso e si sforzarono instancabilmente ad attuare la rivoluzione mondiale. Le filiali posadiste della Quarta Internazionale organizzarono i sindacati, spesso attivi clandestinamente sotto le dittature. Alcuni compagni persero la vita durante questa lotta. Per essere corretti, la Quarta Internazionale Posadista non spunta da un culto degli UFO. Trotzkij fu esule in Messico nel 1938 e lavorò strettamente coi marxisti dell'America Latina per poter creare la Quarta Internazionale. Questi contatti inclusero il Partido de la Revolución Socialista dell'Argentina, affiliatasi alla Quarta Internazionale dal 1941. Fra i suoi attivisti vi era il compagno Juan R Posadas. I particolari della vita di Posadas fuori dal partito ora sono difficili da sapere. Se ebbe una famiglia, vi mantenne il silenzio. Essere un leader trotskista era allora un'occupazione pericolosa, ed era saggio essere alquanto riservati sui particolari personali. Gli pseudonimi erano comuni nella cerchia di Posadas e della Quarta Internazionale Posadista, e chiamavano la sede dei loro congressi ‘Europa'. I Posadisti erano anche, naturalmente, schivi verso le fotocamere.

Sappiamo che Juan Posadas nacque Homero Cristalli, in Argentina, nel 1912 e che era d'origine italiana (di Matera). Operaio, calzolaio e calciatore professionista de La Plata Estudientes, nelle varie fasi della sua vita organizzò i sindacati di calzolai e degli operai del cuoio a Cordova, Argentina, negli anni '30. (3) A un certo momento, negli anni '30, partecipò da candidato del Partido Socialista Obrero alle elezioni nella provincia di Buenos Aires, capitalizzando sulla fama da calciatore (4) guadagnandosi rapidamente una reputazione per i discorsi prolissi. Il trotskista argentino Liborio Justo ricordò di aver assistito, negli anni '40, a un incontro in cui Posadas provò a sconfiggere la fazione di Justo con attacchi continui, durati “parecchie ore”. (5) Posadas riunì gli affiliati alla Quarta Internazionale dell'America latina nell'ambito dell'ufficio dell'America Latina di Montevideo. Questi partiti trotskisti dell'America Latina ebbero un certo peso fra i sindacati, particolarmente tra gli operai ferroviari cubani, i minatori del rame boliviani e gli operai agricoli del Brasile. I partiti posadisti dell'America Latina furono accettati come componente della tradizionale Quarta Internazionale Trotskista fino al terzo congresso mondiale, l'ultimo congresso unitario, nel 1951. Con spaccature che già si formavano, Posadas fece parte di una commissione che tentò, senza successo, di riunire le fazioni litiganti dell'Internazionale.

Un'importante sezione pablista (da Michel Pablo) si staccò dalla Quarta Internazionale nel 1953, prendendosi l'ufficio dell'America Latina dell'ancora ortodosso Posadas. Questa corrente scissionista si chiamava Segretariato Internazionale della Quarta Internazionale, diretta da Michel Pablo. Nel 1959, Posadas litigò con Pablo, denunciandone la “mancanza di fiducia”. Ma un altro fattore spinse molti dirigenti trotskisti a dissociarsi dal comportamento “estremo” di Posadas. Infatti, molti erano allarmati dalla dottrina di Posadas sulla guerra nucleare. “Una Guerra-Rivoluzione per ridurre in cenere stalinismo e capitalismo” (6) era la dottrina ortodossa fra i trotskisti-pablisti. Ma nelle mani di Posadas divenne un'ossessione da giorno del giudizio universale, completa di giudizio universale, sinistramente citato come “resa dei conti finale del socialismo col sistema capitalista”. “La teoria della guerra atomica” dei posadisti emerse al primo congresso della Quarta Internazionale Indipendente (Posadista), tenutosi poco tempo dopo la scissione definitiva, nel 1962, da tutte le altre versioni dell'Internazionale.

A questa riunione giustamente nominata “congresso straordinario” Posadas annunciò: “La guerra atomica è inevitabile. Distruggerà metà dell'umanità: distruggerà immense risorse umane. È molto probabile. La guerra atomica provocherà l'inferno sulla Terra. Ma non bloccherà il comunismo”. Poi aggiunse: “La Guerra nucleare (uguale) Rivoluzione nucleare, danneggerà l'umanità ma non può non distruggere il livello di coscienza raggiunto da essa… L'umanità supererà rapidamente la guerra nucleare con una nuova società, il socialismo”. (7) Posadas predisse che la guerra atomica era “l'occasione suprema per le forze mondiali della rivoluzione”, che sarebbe giunta rapidamente. “Dopo che la distruzione comincerà, le masse insorgeranno in tutti i Paesi, in poco tempo, in alcune ore”. I discepoli dovevano essere preparati dal “pantano atomico che l'umanità dovrà superare per poter costruire il socialismo”.


🌱 Vuoi supportarci? Visita il nostro eco-shop:

👁️ Guarda anche

Primitivismo Primordiale

Il Primitivismo Primordiale, originariamente chiamato Primalismo, chiamato anche Feralismo o Animalismo, è un'ideologia libertaria fuori bussola che crede nella devoluzione dell'umanità in uno stato più animalesco.

Kraterocrazia

L'unica speranza per i deboli di raggiungere un'esistenza tollerabile è quella di salire di grado attraverso la forza bruta o la manipolazione.

Darwinismo Sociale

Il darwinismo sociale, abbreviato in darwinismo, è un'ideologia che sostiene una società in cui tutti gli omicidi, i furti e la concorrenza sono legali, con l'intenzione che solo gli individui più forti sopravvivano. Ama davvero la competizione e quindi sputa in faccia alla scarsità e spesso sfida altre ideologie a duello.

Le dieci regole della comunicazione mediatica

Di Avram Noam Chomsky tutto si può dire tranne che sia un complottista da quattro soldi. Teorico della comunicazione, linguista, filosofo, professore emerito di linguistica al Massachusetts Institute of Technology, nonché fondatore della grammatica generativo-trasformazionale, spesso indicata come il più rilevante contributo alla linguistica teorica del XX secolo.

Uno così non poteva non accorgersi della strumentalizzazione totale dei mezzi di informazione americani. Ma soprattutto, uno così non poteva tacere, adeguarsi al sistema. E così Chomsky ha denunciato senza mezzi termini la manipolazione costante della comunicazione mediatica.

Post-Umanesimo

Il post-umanesimo, a volte abbreviato in >H , è un'ideologia che è andata fuori dagli schemi nell'estremità pro-tecnologica dello spettro tecnologico. Il post-umanesimo rientra in diverse scuole di pensiero.

Transumanesimo Libertario o Transubertarianesimo

Il transumanesimo libertario è un'ideologia politica che sintetizza libertarismo (anarco capitalismo, minarchismo ed altre ideolgie della destra libertaria) e transumanesimo. Viene anche chiamato con il neologismo Transubertarianismo, siccome vuole riferirsi unicamente al libertarismo "giallo-nero".

Transumanisti libertari autodefinitisi tali, come Ronald Bailey della rivista Reason e Glenn Reynolds di Instapundit, sono sostenitori dell'asserito "diritto al miglioramento umano" che sostengono che il libero mercato è il miglior garante di questo diritto, sostenendo che produce maggiore prosperità e la libertà personale rispetto ad altri sistemi economici.

Nazional Transumanesimo o Transumanesimo Autoritario

Il Nazional Transumanismo è un termine per descrivere l'applicazione dell'ideologia e delle tecnologie transumaniste attraverso organizzazioni societarie, ideologiche e modus operandi che sono oppressive o non coercitive. È una macro famiglia che include in sé diverse sottocategorie che sono collocate nel ramo autoritario dello spettro politico (fascismo, nazional socialismo, nazional bolscevismo ma anche Stalinismo, Nazional Comunismo, Juchismo, Posadismo etcc...).

Viene indicato nelle forma più generica di Transumanesimo Autoritario, proprio per l'eterogeneità appena descritta. Ribadiamo che la bandiera posta come immagine dell'articolo è stata volutamente creata per raggruppare sotto una sola immagine le varie ideologie stataliste che sono sotto l'ala del Nazional Transumanesimo.

Individualismo della Mente Alveare

La sua origine esatta è sconosciuta, anche se si ritiene che abbia avuto origine dal Collettivismo della Mente Alveare a causa di un errore di assimilazione, che ha causato una mutazione che ha dato origine a un falso clone.

Mutonia, la micronazione Steampunk

La Mutoid Waste Company è un gruppo d'artisti e performer fondato da Joe Rush e Robin Cooke in collaborazione con Alan P Scott e Joshua Bowler a metà degli anni ottanta nella Car Breaker Gallery della Freston Road di Londra. La loro attività continuò poi negli anni '90 in Italia con il trasferimento a Santarcangelo di Romagna e la fondazione di Mutonia.

L'Anarchia delle Frontiere

Storicamente le frontiere non erano una festa d'amore capitalista. Molte comunità erano piuttosto vicine al mutualismo. Ad esempio, in Siberia in quasi tutti gli insediamenti c'era una banca comune (магазея, magazeya), la pelliccia e altre risorse venivano vendute al valore del lavoro svolto. Un sistema simile esisteva negli insediamenti dell'Australia, delle Americhe, ecc.

Anarco Transumanesimo

L'anarco-transumanesimo è una filosofia che sintetizza l'anarchismo con il transumanesimo che si occupa rispettivamente della libertà sociale e fisica. Gli anarco-transumanisti definiscono la libertà come l'espansione della propria capacità di sperimentare il mondo che li circonda, possono sostenere varie prassi per far avanzare i loro ideali, tra cui l'hacking del computer, la stampa tridimensionale o il biohacking.

Il Manifesto dell'Anarco Transumanesimo (Completo)

L’Anarco-Transumanesimo è una branca dell’anarchismo che, nel rispetto dei valori tradizionali e moderni dell’anarchismo, li combina con il transumanesimo ed il postumanesimo, può essere descritto come: Una rivoluzione democratica radicale che, seppur vecchia di secoli, ancora cresce forte, con al suo cuore l’idea che la popolazione sia maggiormente felice quando può controllare razionalmente la propria vita.

Ragione, scienza e tecnologia forniscono un genere di controllo che ci libera gradualmente da ignoranza, fatica, dolore e malattia. La democrazia radicale fornisce altri tipi di controllo, attraverso le libertà civili. Di seguito pubblichiamo interamente il manifesto completo degli anarchici transumanisti come approfondimento completo sia sulla matrice anarchica che sull'ideologia ed applicazione del transumanesimo.

Avarizionismo: l'empatia è un fantasma

L'abolizione dello stato parallela all'attitudine di individui che agiscono come vogliono, consentirà a quei "forti" che agiranno nel loro migliore interesse di prendere la proprietà degli altri e consentirà la massima concorrenza sia dei mercati che delle persone.

Soulismo: Ego-Comunalismo Animista

Non solo dovrebbero essere abolite le gerarchie di stato, capitale e reazione, ma anche gerarchie come la gravità o l'inerzia. Ciò è possibile ascendendo a un livello superiore dell'essere o attraverso la tecnologia transumanista.

I seguaci dell'Apocalisse della serie Fallout

"Non ci affidiamo alla spiritualità così tanto, ma seguiamo una serie di principi. Vogliamo riportare la pace in questa terra desolata. Il mondo tende alla distruzione, quindi cerchiamo di fare la differenza."
(Nicole, la fondatrice e capo dei Seguaci dell'Apocalisse presente dal primo fallout)

I Seguaci dell'Apocalisse, sono una delle fazioni storiche del mondo di Fallout, gioco post-apocalittico che tanto ci appassiona.
Essendo fan di questa serie, abbiamo notato tantissime similitudini con loro, abbiamo dunque deciso di analizzarli anche per farli conosce a chi non fosse appassionato di questa meravigliosa saga videoludica.

Collettivismo della Mente Alveare

Come un alveare, dimenticando completamente l'idea di preservare la cultura, la ricchezza privata e la libertà individuale, l'alveare è asceso dagli strattoni e dalle spinte della società e ha raggiunto l'armonia totale attraverso l'assimilazione.

Solarpunk: la distopia che ci piace

Il solarpunk è un movimento culturale e artistico che promuove una visione ottimista e progressista del futuro, con una particolare attenzione verso le energie rinnovabili e le nuove tecnologie sostenibili. Il solarpunk copre numerosi ambiti quale l’arte, la narrativa fantastica e di fantascienza, l’architettura e l'attivismo e si pone come obiettivo la realizzazione concreta di un futuro tecnologico ed ecosostenibile e la lotta al cambiamento climatico. Si presenta inoltre come un genere letterario opposto al cyberpunk e alla cli-fi, poiché ne rovescia i principi di base, in particolare la visione nichilistica e post apocalittica del futuro.

Socialismo Inglese

Il socialismo inglese, più conosciuto con il suo ritaglio Ingsoc e in alternativa come "orwellianismo", è un'ideologia totalitaria "doubleplus" basata sul romanzo classico di George Orwell 1984, che abita in un'area dell'AuthUnity al di fuori della bussola politica. IngSoc ha incaricato l'autore di ricordarti che la guerra è pace, la libertà è schiavitù e l'ignoranza è forza. Il grande Fratello ti sta osservando. Viene spesso descritto come "l'apice del totalitarismo", in cui lo stato ha il controllo completo sull'individuo.