L'Isola di Lithua è una micronazione conservazionista situata su una piccola isola tra due fiumi. Questa minuscola isola, sebbene parte di un villaggio rurale incastonato tra le colline gallesi, è disabitata e, come tale, si è dichiarata micronazione sovrana indipendente nel 2020.

Fondato come progetto di conservazione il 7 giugno 2020 per prevenire lo scarico dei rifiuti e aumentare la consapevolezza della fauna selvatica lungo il fiume, il messaggio dell'Isola di Lithua è di cautela e conservazione dell'ambiente.

L'isola di Lithua è una monarchia assoluta. Non c'è democrazia o elezioni, tuttavia i cittadini possono candidarsi per diventare Ambasciatori e Consoli se hanno precedenti esperienze.

La bandiera ufficiale dello stato di Lithua riflette la terra su cui è stata fondata. Il cielo e il blu reale rappresentano i due fiumi che scorrono adiacenti l'uno all'altro, il cerchio verde al centro rappresenta lo stato dell'Isola di Lithua e la corona al centro rappresenta la famiglia reale che regna su di essa.

La lingua ufficiale dello stato è l'inglese, anche se i lithui godono anche di molte usanze gallesi e la festività del giorno di San David (1 marzo) è una festa nazionale dello stato.

Altre festività statali sono il 24 febbraio, il 23 dicembre, il 1 gennaio, il 18 novembre e il 3 febbraio. Questi sono i compleanni dei membri della Famiglia Reale.

Altre festività degne di nota sono il 30 agosto, Giornata internazionale di Missy Barrett: un giorno per fare buone azioni generosamente suggerite dalla famosa autrice per bambini Elyse Bruce. L'elenco delle micronazioni che partecipano anche a questa festa nazionale può essere trovato qui: missybarrett.com/gooddeed.

L'inno nazionale lithuo "Land of Hope and Glory" è ben noto e cantato nella maggior parte delle festività nazionali nell'ambasciata , tuttavia viene cantato a livello nazionale solo nel giorno del compleanno del monarca regnante.

Il piatto nazionale sono le lasagne di pesce in salsa di formaggio poiché la pesca è l'unica esportazione potenzialmente fattibile di questa nazione lungo il fiume.

La valuta ufficiale di Lithua si chiama "Coin" ed è operativa solo in valuta digitale (tipicamente Paypal, ma si accettano anche bitcoin).

Il sistema feudale è ancora rigorosamente osservato.

Il sovrano ufficiale dello Stato è Sua Maestà il Re Graham I (Graham il primo) e il regno è governato dalla teoria del "Diritto Divino". Ciò significa che la monarchia è semplicemente osservata e rispettata come rito di nascita della famiglia reale. L'erede è Sua Altezza Reale il Principe John, il Principe Ereditario poiché è rigorosamente osservato che i membri maschi della famiglia sono destinati ad ereditare.

I titoli nobiliari e gli onorificenze vengono assegnati esclusivamente dalla Famiglia Reale di Lithua e possono essere conferiti ai cittadini che hanno contribuito notevolmente all'Isola di Lithua.

La cittadinanza è gratuita, tuttavia alcuni cittadini offrono una piccola donazione per la conservazione. Il denaro va alle attrezzature per la raccolta dei rifiuti, ai semi per le piante e alla flora autoctone e ai nidi per gli alberi o per gli uccelli che nidificano a terra.

Sebbene questa macchia ruvida e rocciosa sia del tutto inabitabile, per lo più inaccessibile e senza abitazioni sull'isola stessa, Il Regno di Lithua è di per sé un'orgogliosa Micronazione.

Progetti di manutenzione

Il Re sta attualmente parlando con i rappresentanti locali dell'area circostante al fine di preservare la Flora e la Fauna di Lithua.

La bandiera di Lithua

La rappresentazione più ampiamente vista di questa nazione insulare unica.

Le due tonalità di blu rappresentano i due fiumi che costeggiano l'isola.

Il cerchio Verde rappresenta la Terra stessa.

E infine, la corona rappresenta la monarchia, di cui il popolo lithuo è estremamente orgoglioso.

Il "Fleur De Lis" sulla corona è un emblema della famiglia reale e indica il loro status di altogenito e legami con l'ascendenza reale francese e tedesca.

Stemma di stato della casa reale 

L'iscrizione latina "Fluit Quasi Flumen" si traduce come "Scorre come il fiume".

Ancora una volta il blu rappresenta il fiume, il verde l'isola.

L'animale ufficiale dello stato di Lithua è il cervo. Il simbolo della vittoria della nazione di Lithua nella loro lotta per lo status di indipendenza e la vittoria nella loro lotta per preservare la natura sull'isola.

Ordini e lodi

È stato formato un comitato per creare 2 ordini reali e 3 medaglie da assegnare ai cittadini di Lithua per i contributi eccezionali agli sforzi della micronazione per la conservazione.

Un premio speciale è stato creato per i funzionari fidati dell'isola di Lithua.

Cavalieri e altri premi speciali devono essere assegnati anche a governanti e diplomatici di altre micronazioni per simboleggiare l'amicizia e l'unità.

Tali premi saranno pubblicati su una "lista degli onori" ufficiale e aggiunti al sito Web e a tutti i social media pertinenti.

Filatelia e Numismatica

Francobolli

È stato formato un comitato ufficiale per creare francobolli di Lithua da vendere come souvenir.

Il ricavato sarà utilizzato per il progetto di conservazione.

I francobolli devono essere apposti sul lato inferiore della busta nel vero modo lithuo.

Ovviamente dovrai comunque usare un francobollo macronazionale sul fronte della busta.


Sito governativo: https://lithua.weeblysite.com


🌱 Vuoi supportarci? Visita il nostro eco-shop:

👁️ Guarda anche

OWK: il Regno dell'Altro Mondo, la micronazione BDSM

The Other World Kingdom (spesso abbreviato OWK) è una micronazione fondata presso una grande struttura commerciale BDSM e femdom resort che ha aperto nel 1996 utilizzando gli edifici e i terreni di un castello del XVI secolo situato nel comune di Černá a Žďár nad Distretto di Sázavou, in Repubblica Ceca. Mantiene la propria valuta, passaporti, forze di polizia, tribunali, bandiera di stato e inno di stato. Il motto recita: «le donne sopra agli uomini».

Dominio di Melchizedek

Il Dominio di Melchizedek (DoM) è una micronazione nota per aver facilitato frodi bancarie su larga scala in molte parti del mondo durante gli anni '90 e all'inizio degli anni 2000. Il DoM è stato dichiarato unilateralmente per occupare alcune minuscole isole in tutto il mondo ed è internazionalmente non riconosciuto da qualsiasi altra nazione.

Regno di Torgu

La "parrocchia di Torgu" era inizialmente una Comune rurale sulla punta della penisola di Sõrve sull'isola di Saaremaa nell'Estonia occidentale, facente parte della contea di Saare. Nel 1992, in seguito all'indipendenza dall'Unione Sovietica, un errore nella nuova costituzione dell'Estonia portò all'esclusione di Torgu. In risposta, i 500 abitanti della zona decisero di formare il proprio regno. Il giornalista e attivista Kirill Teiter divenne il suo primo monarca.

Il Regno dei Libri

Il primo aprile del 1977, un piccolo paese di campagna, al confine tra l'Inghilterra e il Galles, dichiarò la sua indipendenza. I nuovi passaporti furono stampigliati con il nome di Hay-on-Wye nelle due osterie del luogo, mentre veniva intonato l'inno nazionale di Hay.

Regno di Elleore

Il Regno di Elleore è la più antica micronazione moderna, essendo stata fondata da un gruppo di insegnanti danesi (conosciuti come "Immortali") sull'isola disabitata di Elleore nel 1944. Successivamente, quando gli Immortali approfondirono la storia dell'isola, scoprirono che in realtà aveva un lignaggio antico, che risale al 944 e all'insediamento di una banda esausta di monaci irlandesi. Contro ogni previsione, i monaci avevano qualcosa in comune con gli stessi Immortali...

Regno di Amethonia

Il Regno di Amethonia è una micronazione fondata da Ernest Emmanuel il 12 febbraio 2011. Amethonia rispetta il diritto umano a vivere un'esistenza pacifica e sana. Amethonia crede che la cavalleria moderna sia ancora molto viva. In quanto tale, Amethonia apre la sua cittadinanza a persone di tutte le nazionalità che desiderano fortemente dare un contributo significativo all'umanità.

Regno di Araucania e Patagonia

Il Regno di Araucania e Patagonia, chiamato anche Nuova Francia, è una micronazione fondata da un avvocato e avventuriero francese di nome Orelie-Antoine de Tounens nel Sud America meridionale a metà del 19° secolo. A quel tempo la popolazione indigena mapuche locale era impegnata in una disperata lotta armata per mantenere la propria indipendenza di fronte all'invasione militare ed economica ostile da parte dei governi di Cile e Argentina, che bramavano le terre mapuche per il loro potenziale agricolo.

Regno di Tavolara

In epoca antica, sull'isola furono esercitati i diritti feudali goduti dall'omonima famiglia Tavolara, la quale successivamente abbandonò il possesso dell'isola a causa della posizione e delle difficoltà connesse al suo utilizzo. Sul finire del Settecento, Giuseppe Bertoleoni (di origine corso-genovese) giunse in prossimità dell'arcipelago di La Maddalena, costeggiando la Corsica, a bordo di una piccola nave da diporto proveniente da Genova, in cerca di una terra in cui abitare; si stabilì dapprima sull'isolotto di Spargi, poi si spostò più a sud, sulla piccola isola di Mortorio, ma, spinto dalla ricerca di un'isola più generosa e ospitale, navigando ancora verso sud, raggiunse nel 1806 l'isola disabitata di Tavolara. Qui si stabilì con la famiglia, dedicandosi all'allevamento delle capre selvatiche, assai numerose sul territorio e caratterizzate da una particolare colorazione dorata della dentatura, causata dall'alimentazione.