Lorenzburg è una micronazione fondata il 1 dicembre 2014. I confini della nazione coincidono con i confini del distretto cittadino di Lorensberg nella città svedese di Karlstad.

Il Principato non sta occupando, con la forza o con altri mezzi, il territorio della Svezia, ma è inteso come una sorta di "doppia esposizione" in cui la nazione mette in ombra, come un universo parallelo, lo spazio fisico effettivo del distretto cittadino di Karlstad.

Lorenzburg vuole essere un rifugio per visionari, liberi pensatori, fanatici, freaks, queers, artisti, inventori e tutti gli altri.

L'area è di circa 11 ettari ed è contigua ai distretti 'Rud', 'Kroppkärr' e 'Stockfallet'. Il quartiere è prevalentemente una zona residenziale con ville e villette bifamiliari. C'è anche un bosco, un asilo nido e alcuni parchi giochi.

Chiunque, ovunque, può richiedere la cittadinanza. Lorenzburg è una paramittocrazia costituzionale (dal greco "paramythos" - fiaba). Il Principato di Lorenzburg è stato fondato con l'aiuto di una sovvenzione del Comune di Karlstad e la fondazione della nazione è iniziata come un progetto artistico comunitario su larga scala incentrato sull'agricoltura urbana, sulla narrazione collettiva e sul turismo.

Sua Altezza Serenissima, il Principe Beau Freï Jean-Seraphine Baltazar von Fräähsen zu Lorenzburg è il Capo di Stato del Principato di Lorenzburg. Il principe Freï è nato il 4 dicembre 1976 ed è l'attuale capo della casa principesca 'von Fräähsen zu Lorenzburg'. Il Principe è un grande protettore delle arti e delle scienze ed è dedito ai temi dell'educazione e dell'emancipazione umana. Lo stesso principe Freï è un ballerino qualificato, artista performativo e scrittore. È anche l'iniziatore di "Princes Without Borders", un'organizzazione dedicata alla beneficenza e all'aiuto ai bambini rifugiati.

Storia

Si sa molto poco della storia di Lorenzbou prima del 1965. L'11 dicembre 1959 il Comune di Karlstad Municipal Housing ha proposto di sviluppare un'area boschiva situata tra i distretti Rud, Kroppkärr e Stockfallet. Il 1 settembre 1964 il Comity decise di andare avanti e avviare un progetto di costruzione nel nuovo quartiere, che sarebbe stato chiamato Lorensberg. Negli anni successivi proseguirono i lavori di riconversione del bosco e di costruzione di ville e bifamiliari. Oggi Lorensberg è una zona residenziale boschiva di circa 1650 abitanti.

Sua Altezza il Principe Freï è cresciuto nel distretto e, dopo anni di viaggi e studi artistici all'estero, è tornato per fondare la nazione di Lorenzbou nel dicembre 2014.

Anche il Principato di Lorenzburg ha una storia "antichissima e nobile". La nazione è esistita in precedenza eternamente all'interno dell'universo parallelo delle fiabe. L'Università delle Scienze Fantastiche si dedica allo scavo della storia parallela per mezzo delle tecnologie sciamaniche e della narrazione collettiva.

Paramitocrazia costituzionale

Il Principato di Lorenzburg è una paramitocrazia costituzionale (in greco: paramýthi - fiaba). La nazione è governata come una doppia esposizione del mondo mondano e del regno delle fiabe. La nazione coincide e si sovrappone all'ambiente fisico reale del quartiere cittadino di Lorensberg. In questo senso la nazione può essere vista come la "vera e nascosta", o versione spirituale, del territorio. La qualità fiabesca senza tempo ed eterea di Lorenzburg significa che è allo stesso tempo "qui e là". In un certo senso, semplicemente invocarne il nome o desiderarsi lì significa essere presenti all'interno dei confini di Lorenzbou indipendentemente da dove ci si trova nel mondo. Quindi la cittadinanza è più una questione di identità e parentela nei valori piuttosto che di presenza fisica entro i confini terreni di Lorenzburg.

In La Storia Infinita di Michael Ende la terra stessa è generata dalla mitica “Imperatrice Bambina”. Lei è il vero cuore del suo impero fantasy. Quando l'imperatrice sta morendo, il suo paese muore con lei, e quando riacquista la salute, il paese rifiorisce. Allo stesso modo la nazione di Lorenzburg è generata all'interno del Principe, che funge da "Lanterna Magica", e poi proiettato verso l'esterno nel nostro mondo. Il paese e il principe sono inseparabili, o, per dirla in altro modo, sono la stessa cosa. Nel libro di Ende l'imperatrice “regna” ma non “governa”.

Tutti gli esseri, siano essi brutti; bellissimi; intelligenti; stupidi; "buoni"; "cattivi"; solari; oscuri, sono ugualmente i benvenuti in Fantásien, il regno dell'Imperatrice Bambina. Allo stesso modo il principe Freï accoglie nel suo regno tutte le persone indipendentemente da background, abilità, etnia, credo religioso, sesso, genere, sessualità o qualsiasi altra caratteristica. L'unico criterio per la cittadinanza è che i cittadini aderiscano al “sacro” comando di non disturbare o distruggere l'opportunità altrui di creatività, gioco o crescita personale.

Il principe non esercita alcun potere reale sui suoi cittadini anche se alcuni cittadini possono scegliere di seguire i suoi decreti. Il rapporto tra il Principe ei cittadini è una stretta di mano reciproca, si legittimano a vicenda e il contratto è valido solo finché entrambe le parti lo ritengono prezioso. La funzione del principe è quella di essere un 'primus inter pares' ("primo tra uguali"), e come tale la sua funzione ultima è quella di essere portatore cerimoniale della 'materia' mitologica della nazione e del popolo, nonché di assicurarne il benessere e di difendere gli ideali illuministi.

Lorenzburg esisterà finché regnerà il principe, o un erede designato. Se non si trova nessuno, la nazione cesserà di esistere, e come tale la sua funzione ultima è quella di essere il portatore cerimoniale della "materia" mitologica della nazione e del popolo, oltre a garantire il loro benessere e sostenere gli ideali dell'illuminazione. Lorenzburg esisterà finché regnerà il principe, o un erede designato.

Lorenzburg si trova in uno spazio quantistico speculativo "what-if". I dualismi ordinari sì/no o reale/immaginario sono sospesi a favore di una terza opzione di non scelta di una realtà determinata. A causa di questa qualità quantistica, la nazione oscilla tra la dimensione mondana e quella fiabesca. Allo stesso modo, anche i cittadini possono avere due aspetti del mondano e del fantastico.

Lorenzburg è una nazione democratica. Ciò significa che tutti i cittadini hanno lo stesso diritto di voto e che tutti i voti hanno lo stesso valore. Ci si aspetta che i cittadini si impegnino nella gestione della nazione partecipando come ministri o rappresentanti del governo.

La paramitocrazia non deve essere confusa con la mitocrazia - un concetto contemporaneo, ma non ampiamente diffuso, "per descrivere il ruolo della propaganda nelle società democratiche guidate dalla tecnologia".

Simbolo nazionale

Uno dei simboli più importanti di Lorenzburg è il pisello coronato. Questo è un riferimento alla fiaba La principessa e il pisello di HC Andersen. A Lorenzburg il Pisello è venerato come il vero protagonista della famosa fiaba. Ci ricorda che anche ciò che è piccolo può essere causa di grandezza.

Il principale simbolo nazionale di Lorenzburg è la bandiera chiamata Oriflamme - la Fiamma di Lorenzburg. L'Oriflamme (Fiamma di Lorenzburg) è la bandiera rossa e oro di Lorenzburg. Nella bandiera il simbolico pisello coronato d'oro può essere visto su uno sfondo rosso cosparso di un motivo di piccole corone d'oro. La bandiera può anche essere portata di serie, nel qual caso viene sempre utilizzata una versione a tre lingue. Lo stendardo ha un bordo d'oro (o giallo) e una nappa di seta blu all'estremità di ogni lingua. Si può anche utilizzare una versione più grande dello standard al posto della versione più semplice del Loreiflamme su un'asta della bandiera. La Fiamma di Lorenzburg, si ispira all'antica, ma mai usata in epoca moderna, bandiera francese Oriflamme.

Il Chrismarium di Lorenzburg

Il Santo Crismario è una delle Regalie di Lorenzburg. È un vaso cerimoniale utilizzato per conservare il Chrisma Principato (olio dell'incoronazione) utilizzato in varie cerimonie di Lorenzbou. Il vaso, in argento sterling, è realizzato a forma di pavone, uno dei simboli principeschi di Lorenzbou. I monarchi regnanti di Lorenzburg si ungono quotidianamente in un rinnovato impegno nei confronti della nazione e del suo popolo. L'olio santo viene utilizzato anche per ungere i neonati della famiglia principesca oltre che nell'antico rituale di guarigione, noto come il tocco del re. Intorno alla base del vaso è incisa una sezione di Esodo 29:7: Et oleum unctionis fundes super caput eius atque hoc ritu consecrabitur - Prenderai l'olio dell'unzione, lo verserai sul suo capo e lo ungerai.

Formazione scolastica

Le cinque Università di Lorenzburg

Il Principato di Lorenzburg mira ad offrire un'ampia gamma di istruzione ai suoi cittadini. Le cinque università coprono un ampio spettro di discipline, che vanno dalle scienze naturali, alle arti, passando per le più astratte "scienze fantastiche" del sogno, della visione e della magia.

Lorenzburg mira a riunire visionari, geni, innovatori e tutte le altre persone che pensano fuori dagli schemi. L'Università delle Scienze Naturali e dell'Innovazione è una risorsa attiva nell'uso e nello sviluppo attento e sostenibile del capitale intellettuale e innovativo di Lorenzburg.

Le discipline conosciute come "Le discipline umanistiche" sono importanti per Lorenzburg. Tra questi ci sono l'etnologia, la storia, la storia delle idee, l'estetica, la storia dell'arte, la retorica, le lingue, la letteratura, la sociologia, la pedagogia, l'antropologia culturale, la psicologia e le scienze religiose. La comprensione positiva di se stessa e del proprio contesto da parte dell'individuo è considerata la pietra angolare di una società sana e innovativa.

Lorenzburg riconosce l'importanza della visione e della creatività e l'Università di Dream, Vision and Magick cerca di coltivare queste facoltà negli studenti. L'Università cerca di identificare e amplificare le condizioni che creano persone veramente visionarie.

The Music Innovatory è la versione Lorenzbou dei Conservatori di musica, delle accademie o delle università di musica di altre nazioni. Lorenzburg riconosce che l'arte e la cultura hanno ruoli importanti da svolgere nella società. La visione e l'azione ristagneranno senza un focolaio ampio e profondo dove le idee possono germogliare e fiorire. L'Innovatory è un luogo dove la tradizione viene preservata e mantenuta viva ma, soprattutto, è un luogo per la sperimentazione e lo sviluppo di nuovi suoni e musica.

L'Accademia di Arte, Architettura e Scienze Estetiche riunisce tutte le discipline estetiche, eccetto la musica, sotto un'unica bandiera. A Lorenzburg le arti sono intese come strumenti per aprire un nuovo terreno cognitivo e culturale. Le arti sono scienze dei sensi. L'accademia è dedicata all'innovazione nelle arti.

Cultura e tradizioni

La cultura Lorenzbou è di natura celebrativa. La vita, la natura e la comunità sono viste come fonti di bellezza e felicità. La corporazione Lorenzbou di St.Knut è un importante portatore di tradizione e patrimonio. Originariamente le corporazioni di San Knut (San Canuto) si diffusero nell'Europa settentrionale. Le corporazioni avevano tutte un carattere religioso e davano ai membri solidarietà e protezione in tempi in cui il sistema legislativo era debole. La maggior parte delle corporazioni di S:t Knut avevano il duca Knut (Canute) Lavard come santo patrono originale; era stato canonizzato dal Papa nel 1169 e probabilmente ebbero origine nel periodo 1170 e fino al 1250. Le corporazioni fungevano anche da difesa locale o Guardia interna e quindi organizzavano regolari esercitazioni e gare di tiro con l'arco. La corporazione di St. Knut pratica ancora l'antica tradizione del tiro a “pappagallo” su bersagli a forma di pappagalli.

Le corporazioni contemporanee sono principalmente di carattere sociale che celebrano le tradizioni e organizzano cene e balli annuali, nonché altre attività sociali. La corporazione si impegna anche in alcune opere di beneficenza rivolte a giovani e anziani. L'iscrizione è a vita e c'è solo una piccola quota associativa una tantum da pagare al primo ricevimento. Le corporazioni di Saint Knut sono insolite in quanto, sin dall'inizio, accolgono come membri sia uomini che donne.

La festa principale, fin dall'antichità, è la festa di San Knut il 13 gennaio o il sabato più vicino. Al ricevimento vengono commemorati i fratelli e le sorelle defunti e vengono presentati i nuovi membri. La corporazione organizza anche il tradizionale tiro annuale dei pappagalli alla fine di maggio o all'inizio di giugno.

Tradizioni e leggende

L'Oracolo di Mons Caprifolium

Secondo l'antica leggenda un Oracolo Lorenzbou risiede nelle Montagne Profumate o "Mons Caprifolium" da qualche parte nel mondo. Qualsiasi cittadino può contattare l'Oracolo, tuttavia non si sa molto di lui tranne il suo nome: Nancyphant. I Monti Profumati hanno un legame etereo con il Principato di Lorenzburg, forse attraverso l'influenza della costellazione della Corona Boreale (Corona del Nord).

Il “Profumo” di montagna

Le condizioni geotermiche uniche di Mons Caprifolium fanno sì che una nebbia costante di fumi profumati fuoriesca dal fianco della montagna. Questo fenomeno si verifica quando i vapori caldi entrano in sacche sotterranee di resine fragranti fossilizzate, e questo crea una fragranza simile all'incenso che avvolge le cime delle montagne. Le Montagne Profumate ospitano anche molte specie di fiori e alberi in fiore e cespugli che emanano un proprio profumo speciale. L'abbondanza di caprifoglio (Lonicera caprifolium) in montagna li portò ad essere chiamati "Mons Caprifolium" quando furono descritti per la prima volta nel 1746 dall'anziano esploratore francese e sacerdote gesuita Pierre François-Xavier de Charlevoix.


🌱 Vuoi supportarci? Visita il nostro eco-shop:

👁️ Guarda anche

Principato d'Anthophilia, la Micronazione delle Api

🐝 Proclamatosi come "la terra dei difensori della Natura, e più particolarmente dei difensori degli animali impollinatori", all'interno della comunità micronazionale Anthophilia gode di un'ottima reputazione e si focalizza su questioni ambientali. Ha creato il Trattato di Véron per incoraggiare le micronazioni ad adottare misure a favore della salvaguardia delle api, ad agosto 2021 il quotidiano francese Le Monde ha pubblicato un articolo su di loro.

🎥 Principato di Seborga

In Liguria c’è un piccolo centro medievale, vicino a Bordighera e Sanremo, dove vivono poco più di 300 anime, e che da molti anni si è autoproclamato «Principato» indipendente dall’Italia con tanto di principe, Consiglio della corona, guardie e moneta: tutto, ovviamente, non riconosciuto dallo Stato italiano. 

Principato di Sealand

Il Principato di Sealand è una micronazione stabilita su un forte di difesa anti-aerea costruito dagli inglesi durante la seconda guerra mondiale. Dal 1967, la dismessa Roughs Tower è stata occupata e rivendicata come stato sovrano dalla famiglia e dai soci di Paddy Roy Bates. Bates sequestrò la Roughs Tower a un gruppo di emittenti radiofoniche pirata nel 1967 con l'intenzione di installarvi la propria stazione. Sealand fu invasa da mercenari nel 1978, ma riuscì a respingere l'attacco.

Principato di Aigues-Mortes

L'improbabile e incredibile micronazione del sud della Francia che stimola una cittadinanza alternativa e complementare. Nato il 21 giugno 2011 per essere una parodia di Monaco in salsa camarghese, il Principato di Aigues-Mortes ha suscitato un vero slancio popolare e unificante nel villaggio per diventare una comunità cittadina sincretica e costante.

Principato dei Presìdi Marazzini

Il Principato dei Presìdi Marazzini è una autoproclamata micronazione situata nella valle dell'alto Bormida, al confine tra Piemonte e Liguria. Il Principato dei Presìdi Marazzini nasce il 25 aprile 2016 dalla definitiva unione in una unica nazione feudalmente strutturata di tutti i Presìdi, Territori, Feudi, Possedimenti, Signorie della famiglia sovrana dei Marazzo del Vasto di Rocchetta con una fondazione formale e ufficiale, ma la sua storia è molto più antica, realizzando la fusione in un'unica entità di diverse micronazioni preesistenti che erano già governate congiuntamente in unione personale di sovrani o governo.

Principato di Hutt River

Il Principato di Hutt River è stata una micronazione con un territorio di 75 km², occupante due piccole enclavi in Australia, 595 km a nord di Perth. Ha proclamato la propria indipendenza il 21 aprile 1970, in seguito ad una disputa sulla produzione di grano tra il proprietario terriero Leonard Casley e lo Stato australiano, la micronazione si è dissolta ufficialmente il 3 agosto 2020.